PRANZO DI LAVORO € 10,
PIZZA E POLENTA TUTTE LE SERE

Clüsù – Clusone

Clüsù – Clusone, 24023 Bergamo

La storia

Non è stato ancora possibile documentare da quale data esattamente e a quali condizioni Clusone abbia iniziato il suo cammino nella storia. L’origine di Clusone è antichissima e comunque si fa risalire ad insediamentidi Orobi databili intorno al 1300 a.C., data del reperto archeologico più antico rinvenuto nella zona.


All’epoca romana, grazie all’industria del ferro molto sviluppata nell’alta Valle Seriana e in Val di Scalve, Clusone divenne centro di occupazione e vi fu edificata la “casa d’armamento”per il deposito delle armi. Fu poi residenza del “prefetto dei fabbri” il quale ebbe le funzioni di custode delle armi e di governatore della valle. Ne sono prova numerosi reperti: monete, armi e lapidi con epigrafi latine, rinvenute nella zona.
Il nome Clusone etimologicamente deriverebbe dalla parola “Clausus”, luogo chiuso, chi starebbe ad indicare uno spiazzo circondato da montagne. Le più antiche notizie sulla rocca di Clusone risalgono a Carlo Magno, che nel 774 la infeudava ai monaci di S. Martino di Tours.
Dai tempi più remoti fino al Medioevo, Clusone fu governata con proprio statuti, fruendo, di ampia libertà e di notevoli autonomie.
Sotto il dominio della Repubblica Veneta, alla quale Clusone si sottopose con tutta la valle Seriana il 2 Ottobre 1427, il centro conobbe il suo periodo di maggiore splendore artistico, culturale e commerciale, conseguendo risultati di grande prosperità economica.
La millenaria e ricchissima storia di Clusone è testimoniata dalle sue artistiche chiese, dagli eleganti palazzi,dalla ricchezza delle decorazioni in affresco, dalle armoniose piazze, da vicoli e cortili. Due arterie pressoché parallele percorrono il centro storico da ovest ad est dividendolo in quattro grandi gradini: il primo quello dell’antica contrada di Longarete, il secondo dove era situata l’antica contrada di Imvico (Imus vicus) e che oggi è l’asse commerciale da piazza Uccelli a via Cifrondi, il terzo dove sorge il palazzo del podestà veneto ed il quarto dove è situata la Basilica e l’Oratorio dei Disciplini.


Con la caduta della Serenissima ad opera delle truppe francesi, Clusone fu testimone di tutte le vicende storico-politiche della Lombardia. Mantenne comunque intatto il proprio ruolo di capitale dell’intera valle Seriana superiore e il patrimonio di tradizioni culturali e sociali che il 12 Novembre 1801 le valsero la proclamazione di “Città”, titolo confermato dalle Repubblica Italiana il 15 Maggio 1957 nel riconoscimento del glorioso passato. (Fonte Sito Ufficiale Comune di Clusone)

La città

Superficie del territorio: 18.77 kmq. Confini: Piario, Villa d’Ogna, Rovetta, Gandino. Ponte Nossa, Parre
Clusone è situata su un pendio soleggiato ai margini di un piccolo altopiano a circa 650 metri s.l.m. È circondata da colline e montagne dove la natura conserva ancora molte delle sue bellezze: una pineta per passeggiare, sentieri per itinerari nei boschi e sui monti, adatti ad ogni età ed esigenza, per scoprire una vegetazione varia ed una flora colorata; colline che spuntano dall’altopiano per farvi godere scorci panoramici cari agli artisti, escursioni più impegnative sulle Prealpi e sulle Alpi Orobiche, lungo sentieri attrezzati.
La particolare collocazione del centro, che gli garantisce una costante esposizione al sole e la protezione dalle correnti più fredde, unita alla relativa vicinanza con i maggiori centri lombardi e ad un patrimonio artistico di primaria importanza, fanno oggi di Clusone una meta del Turismo, garantita da avanzate infrastrutture del terziario. Il centro abitato dista 34 chilometri dal capoluogo.
Superficie del territorio: 18.77 kmq. Confini: Piario, Villa d’Ogna, Rovetta, Gandino. Ponte Nossa, Parre Abitanti: 8.113
La città fino al XIX secolo era cinta da mura, e vi sono testimonianze documentali che in epoca più lontana fosse anche dotata di una rocca di cui rimane ancora traccia per l’appunto in Piazza della Rocca. Le strade della città sono disposte prevalentemente di costa rispetto al declivio su cui sorge. (Fonte Sito Ufficiale Comune di Clusone)

Monumenti e luoghi d’interesse, Architetture religiose

Basilica di Santa Maria Assunta, sita nella strada più alta, ha forme settecentesche, il cui alto campanile è visibile da tutta la vallata.

gdhfsdLa basilica sorge in posizione dominante sull’abitato e il lato sud verso la città è dotato di un portico con archi e colonne che si affaccia su una scenografica scalinata, decorata da balaustre e da quattro grandi statue degli evangelisti.
Oratorio dei Disciplni, sorge di fronte alla facciata della basilica e presenta in facciata un affresco del XV secolo con in alto il Trionfo della morte e nel registro inferiore una danza macabra di grande interesse.
Chiesa e Corte di Sant’Anna
Chiesa del Paradiso, risalente al XV secolo e contenente una tela di Marco Richiedei, che sorge nei pressi di Piazza Uccelli
Chiesa di San Defendente, quattrocentesca
Chiesa della Santissima Trinità, situata in cima al Monte Crosio, poco fuori dal centro storico e raggiungibile solo a piedi.

Architetture civili

Nella strada al livello immediatamente sottostante sorgono gli edifici
civili più importanti, fra cui: Palazzo comunale, con la facciata ricoperta da affreschi tardo gotici, è attiguo alla Torre dell’orologio ed è considerato il simbolo della città. Esso è opera di Pietro Fanzago, è ancor oggi utilizzato e riporta i movimenti astrali, della terra, del sole e della luna, il tutto con una grandissima precisione.

Lo stesso argomento in dettaglio: Orologio planetario Fanzago.
Palazzo Comunale
Palazzo Fogaccia, costruito nel XVII secolo e dotato di grandi saloni in cui sono esposti dipinti di valore (tra cui quelli dei clusonesi Domenico Carpinoni ed Antonio Cifrondi) ed affreschi del pittore Francesco Paglia (tra Seicento e Settecento)
Piazza dell’Orologio
Il seicentesco Palazzo Marinoni Barca ospita il MAT – Museo Arte Tempo, il Centro Comunale di Cultura e il Coro Idica. Nel 2008 in occasione del centenario della nascita di Giacomo Manzù il MAT vi ha allestito la mostra Giacomo Manzù. Gli anni di Clusone.
Nel XIX e XX secolo il paese ha visto anche la costruzione di un certo numero di edifici ispirati alle forme dell’architettura liberty, tra cui spicca il Palazzo Carrara Spinelli Maffei nel quale Clara Maffei teneva importanti incontri in epoca risorgimentale.

reloj-astronomico-de

Eventi

Festa della Befana – Tre giorni di mercatini caratteristici per le Vie del Centro Storico.
Carnevale Clusonese – Evento ormai entrato nella tradizione che mantiene i festeggiamenti il martedì grasso.
Rassegna corale Città di Clusone, organizzata dal coro Idica.
Festa del Compatrono S. Giovanni Battista – Il 24 giugno caratteristica festa dedicata ai bambini.
Estate Clusonese – Durante il periodo estivo movide, eventi culturali, escursioni naturalistiche-ambientali e tanto altro.
Clusone Jazz Festival – Manifestazione dedicata alla musica Jazz che si svolge nei mesi di giugno e luglio a Clusone e in altri comuni della provincia di Bergamo, Milano, Brescia e Savona. Il Clusone Jazz Festival è noto per l’alto profilo artistico e per la partecipazione delle più importanti formazioni Jazz europee ed americane.
Bellavita – Torne 24 ore di calcetto con musica live per ricordare Battista Olmo. Si svolge l’ultimo weekend di Giugno.
Motor Party Clusone: manifestazione internazionale in ambito fuoristrada che si tiene tutti gli anni nella prima metà di luglio, organizzata dal Motoclub locale, denominato Mc80.
Festival Clusone – Settimana in Musica: manifestazione internazionale di musica, arte, cultura e spettacolo che si svolge annualmente nel periodo estivo.
Artisti in Città – caratteristico concorso aperto a tutti gli artisti di strada.
Rassegna Teatro Dialettale Bergamasco – nei mesi di novembre e dicembre, riscopriamo il dialetto bergamasco grazie alle Compagnie Teatrali delle nostre zone.
Notte Bianca – evento previsto nel ponte dell’immacolata con intrattenimenti di vario genere per le Vie e le Piazze del Centro Storico dalle ore 16.00 alle ore 02.00
Festa di Fine Anno – Caratteristica festa prevista il 31 dicembre per dare il benvenuto al nuovo anno. (fonte Wikipedia)

 

Escursioni e mezzi di trasporto

Da clusone semplicemente camminando, senza bisogno di spostarsi con l’auto, potete trovare diversi percorsi che vi porteranno a vedere l’altopiano clusonese dall’alto delle nostre montagne.
Potete trovare i persorsi sul sito della turismoproclusone

Spostandovi invece con l’auto o coi messi pubblici (trovate gli orari dei bus qui), potete raggiungere Ardesio, Valbondione, Zambla, Castione della Presolana, Valgoglio ed altri paesi dove partono sentieri che vi portano a splendide passeggiate.
Eccovi alcune proposte:
– PromoSerio
– Cai
– AltaValseriana

Se invece preferite il lago, eccovi gli orari dei battelli sul lago d’iseo per raggiungere i principali porti o Montisola, oppure per una piacevole crociera.